La Motion Graphic

La motion graphic, in italiano grafica in movimento, consiste nella messa in movimento di elementi grafici.
L’animazione può essere sovrapposta e intergrata ad un video tradizionale o si può svolgere in spazi immaginari e fantastici, in 2 o 3 dimensioni, e si possono creare e utilizzare effetti di luce e di distorsione, si possono sincronizzare immagini e suoni, così da creare effetti sempre diversi, e di volta in volta adatti a ciò che si vuole comunicare.
Con la motion graphic si ampliano le possibilità comunicative, rendendo dinamici i concetti, e creando effetti di senso che a volte solo il muovimento può dare.

Pensiamo ad esempio alle infografiche in movimento, una serie di dati, che magari sarebbero noiosi se elencati in modo tradizionale, possono prendere vita e attraverso il movimento e la piacevolezza grafica del contenuto, coinvolgere in modo nuovo chi guarda.
Gli ambiti di utilizzo sono molteplici, nel cinema pensiamo ad esempio ai titoli di apertura, nello spettacolo può intervenire a creare scenografie, può accompagnare performance musicali, essere usata negli spot pubblicitari, nella creazione di cartoni animati, o in qualsiasi ambito comunicativo che lo richieda.